Diagnosi prima visita e prima visita specialistica implantologica

Il nostro studio offre una consulenza odontoiatrica gratuita volta a controllare lo stato della bocca del paziente e se del caso suggerire i trattamenti necessari per risolvere situazioni patologiche.

IMPLANTOLOGIA a carico immediato Stezzano – Bergamo

L’implantologia è frutto delle continue ricerche svolte in campo odontoiatrico e rappresenta una valida risposta nella maggior parte dei pazienti che necessitano la sostituzione di denti naturali a costi sostenibili. Tale tecnica è in grado di ripristinare la capacità masticatoria del paziente e garantirgli un risultato estetico naturale donando un nuovo sorriso.
Qualsiasi tipo di impianto prevede un accurata fase diagnostica nel quale, tramite esami radiografici, si stabilisce lo stato osseo del paziente, e da diverse fasi operative.
La tecnica si esplica nell’inserimento all’interno delle zone ondulate delle ossa mascellari di perni di titanio che fungono da sostegno per gli elementi artificiali da inserire.
Solitamente l’intervento viene svolto in anestesia locale tuttavia è possibile, su richiesta del paziente, che esso si svolga in sedazione cosciente.
In alcuni casi è possibile ricorrere all’implantologia a carico immediato che consente al paziente di uscire dallo studio dentistico con i nuovi denti fissati sugli impianti appena posizionati.
Lo Studio Dentistico Gelfi si contraddistingue per l’utilizzo delle più aggiornate tecniche implantologiche e nell’attenzione dedicata al paziente volta a fornire la soluzione ideale ad ogni singolo caso facendo luce sulle condizioni cliniche del paziente, quali stato di salute e le condizioni dell’ osso e delle gengive.
La continua ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie permettono di intervenire anche nei casi in cui il la quantità di osso del paziente non consente l’immediato innesto degli impianti. In questi casi si provvede in primis alla rigenerazione delle atrofie ossee e in secondo luogo (trascorsi 4-6 mesi) al posizionamento degli impianti stessi.

CHIRURGIA mini-invasiva ed orale Stezzano – Bergamo

Nel fare ricorso alla chirurgia non si deve mai perdere di vista l’attenzione alla salute del paziente. Lo Studio Dentistico Gelfi fa uso di evolute tecniche implantologiche in grado di ridurre i tempi e l’invasività dell’intervento. Esistono casi in cui le condizioni anatomiche del paziente consentono di effettuare l’intervento implantologico entrando nella gengiva senza doverla scollare riducendo così i traumatismi e accorciando i tempi di guarigione.

RADIOGRAFIA ENDORALE ed ORTOPANTOMOGRAFIA DIGITALE

La radiografia endorale è un esame di radiologia odontoiatrica che permette al dentista di avere informazioni dettagliate ma circoscritte ad uno od, al massimo, 3 denti il tutto su una lastra di piccole dimensioni (detta anche lastrina endorale).
L’esame è brevissimo, dura pochi secondi, durante l’esposizione il paziente è protetto dall’irradiamento da un grembiule piombato, a fine di garantire la massima protezione degli organi (come la tiroide).
L’ortopantomografia, anche chiamata panoramica dentale, è lo studio delle arcate dentarie superiori ed inferiori e si effettua con un’apparecchiatura chiamata “ortopantomografo”.Il paziente si posiziona in piedi con il viso tra il dispositivo di emissione raggi e il piano sensibile. Il dispositivo percorre una rotazione di pochi secondi attorno al viso del paziente, che deve rimanere immobile.
Questo esame è volto ad uno studio globale dei denti e delle ossa, ove questi si inseriscono (osso mandibolare e ascellare). È possibile valutare anche le articolazioni temporo-mandibolari, ovvero quelle articolazioni che consentono alla bocca di aprirsi e di chiudersi.
Si tratta di un esame semplice e poco invasivo che permette al dentista di avere uno sguardo d’insieme sulla bocca del paziente.

PARODONTOLOGIA

La parodontite può essere causata da una gengivite trascurata o da una predisposizione genetica. Per evitare di arrivare a dover ricorrere all’implantologia è bene rivolgersi ad un parodontologo in caso di gengive gonfie o sanguinanti onde evitare il peggioramento della situazione come la formazione delle sacche parodontali. La gengivite è spesso la conseguenza di una scarsa o sbagliata igiene dentale che provoca infiammazione alle gengive con il loro conseguente abbassamento e favorendo di fatto la parodontite. Per questo motivo anche la semplice pulizia deve essere eseguita dalle mani esperte di un parodontologo. Fra i fattori più comuni che contribuiscono alla parodontite troviamo la scarsa igiene orale, il fumo, lo stres, predisposizioni genetiche e patologie sistemiche (ad es.diabete, poliartrite reumatoide e AIDS).
Ciò che non va perso di vista è che anche i casi più complessi di parodontite, se ci si affida nelle mani di un esperto, sono curabili. Non è vero che si tratta di un processo irreversibile e che porta inevitabilmente alla perdita dei denti e al successivo impianto. La cura della parodontite non è certamente l’implantologia, ma è fondamentale sottoporsi al parere di uno specialista in quanto è possibile salvare i tuoi denti, evitando di perderli. Bisogna sapere, infatti, che un paziente che abbia perso i denti per parodontite avrà sicuramente problemi anche agli impianti dentali qualora non si sottoponesse al parere di un parodontologo.

PROTESI fissa e mobile

Si definisce protesi quell’apparecchio grazie al quale si possono sostituire i denti naturali con quelli artificiali. Esistono diverse tipologie di protesi che possiamo racchiudere in due macrocategorie, fisse e mobili. Entrambe hanno in comune tre obiettivi fondamentali: la funzionalità la resistenza e la funziona estetica volta a donare al paziente l’armonia del volto e la bellezza di un sorriso naturale.
La protesi mobile è più comunemente definita dentiera ed è utilizzata nei casi in cui vige la necessità di sostituire un’intera arcata, permettendo al paziente di rimuoverla con facilità e continuare a compiere le normali manovre di igiene orale.
Tale protesi è realizzata applicando dei denti in resina su un supporto che va a replicare la conformazione e l’aspetto della gengiva naturale e non prevede nessun impianto. Per conferire la massima pracitità alla nostra dentiera occorre tenere presente che annualmente è consigliata una visita di controllo e se del caso la “ribasatura” della protesi che consiste nella sostituzione della parte protesica che si appoggia alle mucose per renderla il più possibile performante ai cambiamenti morfologici intervenuti nel tempo.
La protesi si dice fissa (corone o ponti) quando per la sua rimozione necessita di un intervento chirurgico e sopperisce ad elementi dentali in modo definitivo.

CONSERVATIVA ed ENDODONZIA

L’odontoiatria conservativa è la branca dell’odontoiatria che si occupa della conservazione dei denti naturali colpiti da carie. La sua principale funzione è la rimozione delle carie cui segue poi il ripristino della forma e della funzione del dente senza compromettere l’estetica del sorriso.
L’endodonzia invece è quella branca dell’odontoiatria che ha come finalità il mantenimento all’interno della bocca di denti che sarebbero destinati all’estrazione.
Tali trattamenti sono necessari quando la polpa dentaria (parte interna del dente) è infiammata o infetta a causa di carie profonde, crepe o fessure del dente, pratiche odontoiatriche scorrette e così via. Può esserci la necessità di farne ricorso anche nel caso in cui il dente risulta apparentemente indenne da segni. È sempre meglio, in questi casi, fare ricorso ad uno specialista per evitare che il passare del tempo porti ad ascessi.

ORTODONZIA invisibile

Negli ultimi anni si sono evolute tecniche in grado di donare un sorriso bello ed armonico ovviando al problema estetico causato in precedenza, specialmente nel caso di pazienti adulti, da apparecchi scomodi ed “esteticamente invadenti”.
Il trattamento comincia con una visita di controllo seguita dall’elaborazione di apparecchi invisibili che vanno indossati per un periodo che oscilla dalle due alle tre settimane ripetuto il numero di step necessari in base alle esigenze di ogni singolo paziente. Ogni apparecchio ha il compito di far compiere ai denti degli spostamenti di circa 0,3 millimetri fino a condurli nella posizione desiderata. Gli apparecchi invisibili vanno indossati per 22 ore giornaliere e vanno rimossi in concomitanza dei pasti e dell’igiene dentale quotidiano. La prerogativa di questo trattamento è da un lato la praticità estetica e dall’altro garantire al paziente un igiene normale evitando la formazione di carie e rigonfiamenti gengivali più frequenti in pazienti che utilizzano i comuni apparecchi fissi.
Per ottenere un risultato ottimale il paziente deve collaborare attivamente al trattamento ponendo attenzione nell’indossare l’apparecchio per tutte le ore richieste.

GNATOLOGIA

La gnatologia è quella branca dell’odontoiatria che permette la risoluzioni di problemi quali: la maloclussione, disordini cranio cervici mandibolari, il bruxismo e le alterazioni dell’articolazione temporo-mandibolare.
Lo gnatologo è un dentista specializzato nella risoluzione di tutti i problemi legati alla masticazione, deglutizione e al sistema tonico posturale.

ODONTOIATRIA INFANTILE

L’odontoiatria infantile si occupa di seguire i pazienti dai loro primi anni di età sino all’adolescenza prevenendo la formazione di patologie nell’età connessa allo sviluppo del bambino. Così come consigliato dalle circolari europee la prima visita del bambino è consigliata attorno ai due anni, età in cui è possibile curare i primi piccoli problemi dentali come carie e malocclusioni.
La funzione dell’odontoiatria infantile deve essere quella di avvicinare il bambino al dentista, curare piccole patologie in essere, monitorare denti da latte e lo sviluppo osseo e consigliare il genitore sulle corrette abitudini da insegnare al bambino.

SBIANCAMENTO PROFESSIONALE

Lo sbiancamento professionale è la soluzione ideale per restituire ai denti la loro bellezza naturale in modo naturale e delicato. Il colore dei denti dipende da vari fattori quali quelli genetici, dall’età e dallo stato di salute del paziente. Tra le principali cause che compromettono il bianco e brillantezza naturale dei denti troviamo fumo, caffè e abitudini alimentari scorrette che comportano la pigmentazione dello smalto dentale rendendolo più scuro e meno brillante.
La naturale translucenza dello smalto infatti, rende visibile il progressivo ispessimento della dentina così come i materiali di otturazione presenti nei tubuli dei denti devitalizzati, spegnendo la luminosità del sorriso.
Esistono in commercio diverse soluzioniper eseguire lo sbiancamento dentale a casa tuttavia si tratta di trattamenti che spesso deludono le aspettative del paziente e possono provocare spiacevoli effetti collaterali se non eseguiti sotto il controllo di uno specialista. L’intervento di sbiancamento professionale è l’unico in grado di coniugare sicurezza e risultato, permettendo di ottenere un sorriso più luminoso e salvaguardare il benessere di denti e gengive.
La supervisione del medico odontoiatra e la sicurezza della tecnologia impiegata in uno studio professionale, rendono l’intervento di sbiancamento dentale totalmente sicuro e realmente efficace.

IGIENE ORALE

L’igiene orale consiste nella corretta pulizia quotidiana dei denti e del cavo orale.
Un’igiene puntuale e consapevole rappresenta la migliore garanzia nel prevenire disturbi, infezioni e problematiche anche gravi.
Oltre all’igiene quotidiana è importante sottoporsi a periodiche sedute di igiene professionale che richiede competenze e strumentazioni apposite. Tramite quest’ultima si può intervenire rimuovendo le pigmentazioni esogene (macchie depositate sulla superficie dei denti), la placca batterica e il tartaro sotto e sopra gengivale La prevenzione nel settore odontoiatrico ricopre un ruolo fondamentale e si esplica in una consulenza mirata a rendere consapevoli adulti e bambini delle corrette pratiche igieniche che permettono di preservare i denti naturali dalle diverse patologie.
Particolare attenzione all’igiene viene richiesta a chi porta protesi dentarie, impianti e apparecchi ortodontici fissi e mobili, dal momento che questi dispositivi complicano il quadro e obbligano a maggiore accortezza.